salta la barra


Comune di Prato

 indietro
Protezione Civile Protezione Civile Comune di Prato
Il Calice 2009

01 - Contributi ai privati e agevolazioni per le imprese (alluvione dicembre 2009 - zona il Calice) - Avvio della procedura contributiva


Il ponto del collasso arginale del torrente Calice - Natale 2009

Avvio procedura per la richiesta dei Contributi

Con propria Ordinanza n° 16 dell' 11 giugno 2010 - pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Toscana n° 25 del 14 giugno 2010 - successivamente ed in modo parziale modificata ed integrata a mezzo di nuova Ordinanza n° 21 del 7 luglio 2010 - il Commissario delegato per gli eventi alluvionali accaduti nell'ultima decade dello scorso anno , Presidente della Regione Toscana, ha dato inizio alle procedure relative alla richiesta ed alla successiva erogazione dei contributi spettanti sia ai privati cittadini che alle imprese colpite dagli eventi stessi (allagamento della zona del Calice).

L'Ordinanza suddetta (e quella a modifica) stabilisce quali siano le procedure indispensabili per richiedere il contributo sia da parte dei privati cittadi che da parte dei responsabili delle aziende danneggiate a seguito del collasso arginale del Torrente Calice avvenuto la notte di Natale 2009 in località Ponte dei Bini.

Stabilisce inoltre quali siano gli obblighi che le diverse Amministrazioni locali hanno in relazione alla ricezione delle domande stesse ed alla successiva istruzione della pratica e verifica della stessa fino all'adempimento dell'atto finale di erogazione dei contributi e successiva rendicontazione alla Regione Toscana.

Come sopra indicato l'Ordinanza n° 16 del 2010 (Ord. 21/2010) determina anche i metodi di rendicontazione delle spese sostenute e conseguenti agli eventi in esame.

Di seguito riportiamo in estrema sintesi gli elementi essenziali dell'Ordinanza stessa.

CONTRIBUTI AI PRIVATI - ALLEGATO 2 Ordinanza 16/2010 confermato dall'Ordinanza 21/2010 -

Ente di riferimento per i privati cittadini richiedenti il contributo: COMUNE DI PRATO

Entro e non oltre il 15 luglio 2010, esclusivamente i cittadini danneggiati che hanno presentato a suo tempo la Domanda di Accertamento, potranno presentare la Domanda di Contributo tramite il modello "P" contenuto nell'Aggelato 2 della stessa Ordinanza - modello scaricabile direttamente da queste pagine - presso l'Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP Multiente) del Comune di Prato sito in Piazza del Comune (Gli orari sono indicati di seguito).

Al modello "P" dovrà essere allegata una copia di un documento di riconoscimento in corso di validità ed i cittadini dovranno inoltre allegare le quietanze liberatorie degli eventuali risarcimenti assicurativi personalmente percepiti (se l'immobile era assicurato contro questi eventi) e dovranno venir dichiarati eventuali Contributi di solidarietà percepiti da Enti pubblici (quanto eventualmente percepito dal Comune e dalla Provincia di Prato). Non dovranno essere dichiarati eventuali contributi percepiti da istituzioni diverse.

Riteniamo opportuno specificare che l'Ordinanza 16/2010 precisa che i contributi saranno esclusivamente riconosciuti per le unità immobiliari destinati ad abitazioni principali nonchè per beni mobili danneggiati o distrutti contenuti all'interno dei medesimi (Allegato "2").

Qualora i cittadini abbiano già effettuato alcune (o tutte) le opere di ripristino degli immobili, potranno già allegare alla domanda le fatture e/o gli scontrini pagati per il riacquisto dei beni danneggiati o distrutti a seguito degli eventi. Si ricorda che in ogni caso il documento dovrà contenere l'esatta dicitura dei beni acquistati così da poter chiaramente individuare gli stessi e verificarne la connessione con gli eventi.

Il Comune di Prato - Servizio "Gestione Emergenze" - ha già provveduto ad inoltrare a tutti coloro che hanno presentato la domanda di accertamento. una comunicazione con allegato il modello di richiesta di contributi che i medesimi dovranno produrre entro il 15 luglio 2010.

Per qualsiasi informazione in proposito sarà possibile contattare direttamente il Servizio "Gestione Emergenze", Via del Ceppo Vecchio 57 - 59100 Prato - dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 13.30 al numero telefonico 0574 1836562.

Ogni eventuale successivo aggiornamento in proposito verrà pubblicato in questa sezione del siti web della Protezione Civile del Comune di Prato.

AGEVOLAZIONI E CONTRIBUTI PER LE IMPRESE - ALLEGATO 3 Ordinanza 21/2010

Ente di riferimento per le imprese richiedenti le agevolazioni: FIDITOSCANA S.p.A. (per le imprese NON AGRICOLE)

L'Ordinanza n° 21/2010 prevede appunto che la Regione Toscana attivi uno specifico intervento agevolativo in forma di concessione di un contributo in c/capitale a fronte di spese per il ripristino a la ricostruzione dei beni danneggiati o distrutti a seguito degli eventi.

Il termine fissato dall'Ordinanza per la presentazione delle domande di agevolazione per le imprese NON agricole è fissato nel 31 luglio 2010

Le imprese in oggetto potranno presentare domanda alla FidiToscana S.p.A. nei modi e nei termini come dalla stessa previsto; tutto l'iter istruttorio della pratica agevolativa delle imprese NON agricole verrà svolto dalla stessa FidiToscana S.p.A.

Tutte le disposizioni concernenti le pratiche di richiesta di agevolazioni per questo tipo di imprese sono dettagliate nell'Allegato 3 dell' Ordinanza n° 21/2010 - scaricabile direttamente da queste pagine -; la domanda dovrà venir prodotta come da modello specifico approvato all'Allegato 3 della Ordinanza stessa anch'esso contenuto all'interno dell'allegato 3 scaricabile direttamente da queste pagine web.

Qualsiasi informazione circa la procedura di accesso alle agevolazioni per le imprese NON agricole potrà venir richiesta direttamente a FidiToscana S.p.A. - Sede di Prato Via Valentini 13 - 59100 Prato - Telefono 055 2384275.

AGEVOLAZIONI E CONTRIBUTI PER LE IMPRESE AGRICOLE E SIMILI - Allegato 4 Ordinanza 21/2010

Ente di riferimento per le imprese agricole, agroturistiche e zootecniche richiedenti le agevolazioni: PROVINCIA DI PRATO

Così come indicato sopra, il Commissario delegato nella sua Ordinanza n° 21/2010, ha previsto anche per le aziende agricole, agroturistiche e zootecniche aventi sede nei Comuni colpiti dagli eventi, uno specifico intervento agevolativo in forma di concessione di un contributo in c/capitale a fronte di spese per il ripristino o la ricostruzione dei beni danneggiati o distrutti.

Il termine fissato dall'Ordinanza per la presentazione delle domande di accesso all'intervento agevolativo per tale tipologie di imprese è fissato nel 31 luglio 2010

Le imprese in oggetto potranno presentare domanda alla Provincia di Prato nei modi e nei termini come dalla stessa previsto; tutto l'iter istruttorio della pratica di concessione delle agevolazioni delle imprese agricole, agroturistiche e zootecniche aventi sede in Comune di Prato, verrà svolto dalla stessa Provincia di Prato.

Tutte le disposizioni concernenti le pratiche di richiesta di accesso alle agevolazioni per questo tipo di imprese sono dettagliate nell'Allegato 4 dell' Ordinanza n° 21/2010 - scaricabile direttamente da queste pagine -; l'Allegato 4 comprende anche i moduli necessari per la presentazione alla Provincia della domanda di accesso all'intervento agevolativo indicato..

Qualsiasi informazione circa la procedura di accesso alle agevolazioni per le imprese agricole, agroturistiche e zootecniche aventi sede in Prato, potrà venir richiesta direttamente a Provincia di Prato - Assessorato alle Politiche agricole e forestali - Servizio agricoltura - Via Ricasoli 25 - 59100 Prato - Telefono 0574 5341

Orari Ufficio Relazioni con il Pubblico - URP Multiente -

L'Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP Multiente) del Comune di Prato, ufficio dove i cittadini potranno presentare la domanda di accesso ai contributi (modello "P" entro il 15 luglio 2010) si trova in Corso Mazzoni 1 - ingresso da Piazza del Comune 9.

Per l'intero mese di luglio l'Ufficio avrà il seguente orario: dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 13.30.

Vedi anche...

Condividi su:



Data ultima revisione dei contenuti della pagina: 15.12.2010
 indietro  inizio pagina